Marco Brunazzo – Professore associato di Scienza politica presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell’Università di Trento

A sessant’anni dalla sua fondazione, l’esistenza dell’Unione europea è oggi messa in discussione. Il pessimismo che aleggia su di essa è la conseguenza di una delle peggiori crisi economiche dagli inizi del Novecento, delle divisioni nell’affrontare i crescenti flussi migratori e dell’ascesa del populismo. In più, l’uscita della Gran Bretagna dall’UE ha evidenziato come l’integrazione europea non sia irreversibile. Nel corso del tempo, l’UE è cresciuta per numero di paesi membri e rilevanza delle competenze acquisite, per complessità. Se vuole sopravvivere alla sua disintegrazione, l’UE dovrà misurarsi con la sfide della integrazione differenziata o, meglio, della differenziazione integrata.

Trailer dell’evento

L’evento integrale

Ti potrebbe piacere anche