CICLO ETICA, LAVORO SOCIETÀ
Già Sen. Maurizio Castro – Senatore eletto nel Popolo della Libertà. Dirigente d’azienda, residente a Vittorio Veneto (TV). Membro della commissione permanente Lavoro e Previdenza Sociale.
Già Sen. Tiziano Treu – Senatore eletto nel Partito Democratico. Avvocato e docente universitario di Diritto del Lavoro, residente a Venezia. Membro della commissione permanente Lavoro e Previdenza Sociale.

Venerdì 16 aprile 2010

Auditorium ex Chiesa di Santa Croce – Treviso

Lo sviluppo e il futuro di un paese dipende molto da quanto e come le nuove generazioni potranno dare il loro apporto di energia, innovazione, creatività al sistema economico e sociale a cui appartengono.

Sembra, invece, che oltre ad essere un problema di occupazione, quello dei giovani e del lavoro stia diventando anche la cartina di tornasole per capire se un paese vuole innovare o conservare, vuole integrare o lasciare mondi isolati a se stanti: coloro che si apprestano ad entrare nel mercato, coloro che già vi si trovano e sono garantiti, coloro che non ne fanno più parte e godono le loro legittime tutele.

Si pensi solo che, per paradosso, un giovane apprendista – con le leggi attuali – potrebbe iniziare a versare i propri contributi a 35 anni, esattamente quando i suoi genitori potevano, in determinati casi, scegliere di andarsene in pensione.
Ma non è solo un problema di lavoro dipendente. Va ripensato anche il modello di ingresso nelle libere professioni e nel lavoro autonomo; il problema dei giovani e del lavoro pone interrogativi in generale al mercato.

I tre argomenti trattati:

1. I giovani e la necessità di provvedere al loro futuro in termini di occupazione.

2. Un paese che non può permettersi di perdere i giovani, magari quelli che più hanno investito in studio e ricerca.

3. L’obbligo di integrare generazioni fra loro per non perdere coesione sociale.
Questi gli argomenti rivolti ai due relatori, su una situazione che ha urgenza di risposte dalla politica… il più possibile condivise.

Ti potrebbe piacere anche