CICLO ETICA, LAVORO SOCIETÀ
Basilo Mussolin – Assistente del Presidente Confcommercio per le politiche del lavoro
Mauro Salvato – Docente di Analisi delle politiche pubbliche presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Padova
Pierangelo Ranieri – Segretario generale Fisascat-Cisl

Venerdì 28 maggio 2010

Auditorium ex Chiesa di Santa Croce – Treviso

La contrattazione collettiva, in questi ultimi anni, oltre che continuare a regolare le parti economiche e normative dei contratti di lavoro ha assunto un ruolo importante anche nelle tematiche del Welfare contrattuale, tanto che, pur non essendo sostitutivo di istituti propri dello stato sociale, in molti contratti li integra anche in maniera importante.

Questa sussidiarietà contrattuale al momento è prevalentemente sviluppata nella previdenza e nell’assistenza sanitaria integrativa ma inizia a destinare delle risorse importanti anche al sostegno al reddito, in particolare ai lavoratori esclusi dalle tutele degli ammortizzatori sociali, con indubbi benefici per coloro che ne sono destinatari e per il sistema sociale.
Tutto ciò avviene grazie, inoltre, all’affermarsi di un nuovo modello di relazioni sindacali fondato sulla bilateralità.

Ciò nonostante rimangono problematiche aperte come la differenziazione forte tra settori e settori e, in secondo luogo, la profonda diversità fra le nuove tipologie contrattuali spinta dalle recenti riforme del mercato del lavoro.
In questa prospettiva, l’obiettivo della serata è quello di illustrare l’apporto positivo che i sistemi di welfare contrattato possono dare ai lavoratori come primi destinatari e, indirettamente, all’intero ”Stato Sociale”. Il tutto in un’ottica sussidiaria e non sostitutiva.

Risorse utili

Ti potrebbe piacere anche