CICLO VALORI IN CORSO
Francesco Jori – Laurea in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Padova. Giornalista professionista dal 1967 a “Il Resto del Carlino”, “Il Mattino di Padova” e “Il Gazzettino”, di cui è stato vice direttore e responsabile dell’inserto quotidiano Nord Est. Vice direttore del Centro studi sul Nord Est “Giorgio Lago”. Professore a contratto all’Università degli Studi di Padova – Corso di Comunicazione politica nel Master di Giornalismo.

Venerdì 18 febbraio 2011

Auditorium ex Chiesa di Santa Croce – Treviso

Il Veneto, dopo la stagione di tangentopoli e il terremoto politico che ha portato alla “seconda Repubblica”, è passato da una guida monocolore democristiana ad una leghista. La storia ci insegna, dunque, che una caratteristica costante di questo territorio sembra proprio quella di appoggiarsi in massa ad una formazione politica. Cosa produce tale “DNA politico di stabilità”?

Come si spiega e si coniuga con il dinamismo forte che la stessa gente veneta esprime nel campo economico e del lavoro? Nasconde forse una delega in bianco alla gestione della cosa pubblica ed un bisogno di “tranquillità”. E che cos’ha in comune la Democrazia Cristiana con la Lega, considerato che sono entrambe espressione dello stesso corpo elettorale?

Interrogativi a cui risponderà Francesco Jori, osservatore tra i primissimi dei fenomeni autonomistici del nostro territorio.

Risorse utili

Ti potrebbe piacere anche